La Rivista Italiana delle Malattie Rare

News 2022

ModelMatcher: la piattaforma online che favorisce le collaborazioni nel campo della ricerca

21/04/2022

ModelMatcher: la piattaforma online che favorisce le collaborazioni nel campo della ricerca

Un nuovo lavoro (1) di recente pubblicazione esamina il modo in cui la piattaforma ModelMatcher favorisce le collaborazioni interdisciplinari tra portatori di interesse nel campo della ricerca sulle malattie rare e non diagnosticate, come scienziati, clinici, pazienti e soggetti finanziatori della ricerca.

L’integrazione di ModelMatcher in Rare Diseases Models and Mechanisms Network (Rete dei modelli e dei meccanismi delle malattie rare) e in Matchmaker Exchange permette agli utenti di individuare potenziali collaboratori all’interno di altri registri. Il database riduce i tempi che intercorrono tra il momento in cui uno scienziato o un clinico scopre qualcosa sui propri geni di interesse ed il momento in cui individua collaboratori e sponsor che facilitino la ricerca traslazionale e terapeutica.

Lo studio dimostra che ModelMatcher combina gli ambiti di studio dei portatori di interesse sugli stessi geni o su geni ortologhi per dar vita alle giuste connessioni, al fine di rendere più rapida la ricerca traslazionale e preclinica.

 

1. Harnish JM, Li L, Rogic S, et al. ModelMatcher: A scientist-centric online platform to facilitate collaborations between stakeholders of rare and undiagnosed disease research. Hum Mutat. 2022 Feb 27. doi: 10.1002/humu.24364. Online ahead of print.


 

News

29/06/2022

Colangiocarcinoma: ok Aifa a pemigatinib

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha approvato la rimborsabilità della monoterapia con pemigatinib per i pazienti adulti con colangiocarcinoma...

20/06/2022

Mucopolisaccaridosi tipo 6: risultati positivi dalla terapia genica

Buone prospettive dalla terapia genica per le persone con mucopolisaccaridosi tipo 6 (MPS 6), rara malattia metabolica di origine genetica...

27/05/2022

Un nuovo protocollo di terapia genica con cellule staminali sfrutta la tecnologia mRNA per evitare la somministrazione di chemioterapia

I ricercatori dell’Istituto San Raffaele-Telethon per la Terapia Genica di Milano descrivono un nuovo protocollo terapeutico che evita gli effetti tossici associati al trapianto di cellule staminali del sangue, migliorandone la sicurezza e ampliando le potenziali applicazioni cliniche in terapia genica

×
Immagine Popup