La Rivista Italiana delle Malattie Rare

News 2018

Research to Care: un bando per sostenere la ricerca scientifica in Italia

07/11/2018

Research to Care: un bando per sostenere la ricerca scientifica in Italia

Sanofi Genzyme promuove il bando Research to Care, con l’obiettivo di stimolare l’attività di ricerca attraverso il sostegno di progetti innovativi, finalizzati alla pubblicazione di risultati che abbiano una ricaduta positiva in termini di conoscenza scientifica e/o di trasferibilità alla pratica clinica, e un potenziale impatto sull’assistenza dei pazienti. A disposizione 500.000 euro che finanzieranno 5 premi di ricerca destinati ai migliori progetti in ambito di malattie rare (con particolare attenzione alle malattie da accumulo lisosomiale), onco-ematologia (mieloma multiplo e tumori solidi), neuroscienze (sclerosi multipla) ed immunologia (con focus su artrite reumatoide e dermatite atopica). Il bando è rivolto a ricercatori provenienti da Università, Ospedali, IRCCS, o altri enti di ricerca, pubblici e privati con sede sul territorio italiano. Per partecipare è sufficiente registrarsi sul sito www.researchtocare.it ed inviare il proprio progetto di ricerca entro e non oltre il 31 gennaio 2019. Una commissione giudicatrice indipendente identificherà i progetti vincitori, uno per ciascuna delle 4 aree terapeutiche più il miglior progetto in assoluto, ai quali verrà assegnato un premio di 100.000 euro ciascuno. La proclamazione dei vincitori avverrà entro aprile 2019. 


 

News

29/06/2022

Colangiocarcinoma: ok Aifa a pemigatinib

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha approvato la rimborsabilità della monoterapia con pemigatinib per i pazienti adulti con colangiocarcinoma...

20/06/2022

Mucopolisaccaridosi tipo 6: risultati positivi dalla terapia genica

Buone prospettive dalla terapia genica per le persone con mucopolisaccaridosi tipo 6 (MPS 6), rara malattia metabolica di origine genetica...

27/05/2022

Un nuovo protocollo di terapia genica con cellule staminali sfrutta la tecnologia mRNA per evitare la somministrazione di chemioterapia

I ricercatori dell’Istituto San Raffaele-Telethon per la Terapia Genica di Milano descrivono un nuovo protocollo terapeutico che evita gli effetti tossici associati al trapianto di cellule staminali del sangue, migliorandone la sicurezza e ampliando le potenziali applicazioni cliniche in terapia genica

×
Immagine Popup