La Rivista Italiana delle Malattie Rare

News 2021

Giornata Mondiale per la Sindrome da Ipoventilazione Centrale Congenita

25/10/2021

Giornata Mondiale per la Sindrome da Ipoventilazione Centrale Congenita

Si celebra Sabato 13 novembre 2021 la 7° edizione della Giornata Mondiale per la Sindrome da Ipoventilazione Centrale Congenita, più comunemente conosciuta con il nome di sindrome di Ondine, promossa dalla statunitense Congenital Central Hypoventilation Syndrome (CCHS) Foundation e nel nostro paese dall'Associazione Italiana per la Sindrome da Ipoventilazione Centrale Congenita (AISICC).

La sindrome di Ondine è una malattia genetica molto rara, che colpisce i centri del respiro nel sistema nervoso centrale. A causa della mutazione del gene PHOX2B, si verifica una grave depressione respiratoria, prevalentemente durante il sonno, tale per cui chi ne è affetto deve ricorrere all’utilizzo di sistemi di ventilazione meccanica: respiratore con tracheostomia, maschera bi-pap (ventilazione non invasiva), pace maker diaframmatico. Nei casi più gravi, i sintomi respiratori possono manifestarsi anche durante la veglia.

La sindrome di Ondine è una patologia complessa che può interessare anche altri sistemi ed apparati controllati dal gene mutato, e per questo oltre all'ipoventilazione, possono manifestarsi ulteriori disturbi correlati, fra cui il morbo di Hirschsprung, anomalie cardiache, anomalie oculari, e nei casi più severi anche tumori della cresta neurale.

La Giornata Mondiale è stata istituita per la prima volta nel 2015 per volere del CCHS Network Statunitense per ricordare alcuni giovani pazienti scomparsi prematuramente. In Italia il riferimento per i pazienti e le loro famiglie è rappresentato dall'Associazione AISICC, che fa parte delle Associazioni in Rete di Telethon e Amiche del Meyer.

 


 

News

29/06/2022

Colangiocarcinoma: ok Aifa a pemigatinib

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha approvato la rimborsabilità della monoterapia con pemigatinib per i pazienti adulti con colangiocarcinoma...

20/06/2022

Mucopolisaccaridosi tipo 6: risultati positivi dalla terapia genica

Buone prospettive dalla terapia genica per le persone con mucopolisaccaridosi tipo 6 (MPS 6), rara malattia metabolica di origine genetica...

27/05/2022

Un nuovo protocollo di terapia genica con cellule staminali sfrutta la tecnologia mRNA per evitare la somministrazione di chemioterapia

I ricercatori dell’Istituto San Raffaele-Telethon per la Terapia Genica di Milano descrivono un nuovo protocollo terapeutico che evita gli effetti tossici associati al trapianto di cellule staminali del sangue, migliorandone la sicurezza e ampliando le potenziali applicazioni cliniche in terapia genica

×
Immagine Popup