La Rivista Italiana delle Malattie Rare

Sindrome di Williams: un’app per affrontare l’ansia | Valutare...

Valutare l'efficacia di un programma di terapia...

News 2023
Sindrome di Williams: un’app per affrontare l’ansia

18/05/2023

Sindrome di Williams: un’app per affrontare l’ansia

Valutare l'efficacia di un programma di terapia cognitivo-comportamentale basato sul supporto digitale per persone con sindrome di Williams... Valutare l'efficacia di un programma di terapia cognitivo-comportamentale basato sul supporto digitale per persone con sindrome di Williams... Valutare l'efficacia di un programma di terapia cognitivo-comportamentale basato sul supporto digitale per persone con sindrome di Williams... Valutare l'efficacia di un programma di terapia cognitivo-comportamentale basato sul supporto digitale per persone con sindrome di Williams... Valutare l'efficacia di un programma di terapia cognitivo-comportamentale basato sul supporto digitale per persone con sindrome di Williams...

Valutare l'efficacia di un programma di terapia cognitivo-comportamentale basato sul supporto digitale per persone con sindrome di Williams (WS) e ansia: è questo l’obiettivo di un gruppo di ricercatori il cui lavoro è stato recentemente pubblicato.

L’ansia – si legge nello studio (1) - colpisce fino all’82% dei pazienti con WS e costituisce il loro principale problema di ordine psicologico. Il gruppo di ricercatori ha sviluppato una app per smartphone finalizzata alla raccolta di informazioni sullo stato d’animo dei pazienti e alla gestione ottimale delle sessioni di psicoterapia a cui questi ultimi si sottopongono.

L’applicazione mobile, pronta già a dicembre 2019, è in sperimentazione soltanto da aprile 2023 a causa della pandemia da COVID-19. Il progetto di ricerca prevede il reclutamento di cinque pazienti, tutti con conclamati problemi nella gestione dell’ansia e che hanno superato test di idoneità linguistica. I pazienti, monitorati tramite app per un periodo compreso tra 14 e 30 giorni, continueranno a seguire la loro routine quotidiana senza alcuna somministrazione di terapia.

Una seconda fase della ricerca prevede l’intervento psicoterapeutico, somministrato con il supporto dei dati raccolti digitalmente. Nello studio si legge come la psicoterapia di stampo cognitivo-comportamentale sia stata una scelta volontaria in quanto ha riscontrato maggior successo negli individui con difficoltà cognitive. L’app include pratiche di mindfulness ed esercizi di rilassamento.

Una volta terminate le sessioni di terapia, verrà chiesto agli individui di tornare a un periodo di auto- ed etero-valutazione con la supervisione di caregivers designati.

L'ansia e la qualità della vita saranno valutate esternamente prima e dopo il programma e al follow-up di 3 mesi.

 

1. Lehman N, Trouillet R, Genevieve D. Evaluation of the Effectiveness of Therapy for Anxiety in Williams Beuren Syndrome Using a Smartphone App: Protocol for a Single-Case Experiment. JMIR Res Protoc. 2023 Apr 3;12:e44393. doi: 10.2196/44393.


 

News

05/07/2024

SLA: nuove prospettive terapeutiche da una molecola in sperimentazione contro la leucemia

I risultati di uno studio (1) di recente pubblicazione suggeriscono che un farmaco già impiegato in terapie sperimentali contro il cancro potrebbe avere effetti...

04/07/2024

Al Gaslini salvata piccola paziente inglese affetta da una patologia rarissima al cuore

Un’equipe cardiochirurgica dell’Istituto Giannina Gaslini, coordinata dal dottor Guido Michielon, responsabile del reparto di Cardiochirurgia, di recente ha svolto...

04/07/2024

Colangite biliare primitiva: nuovi dati di efficacia a lungo termine di elafibranor

In occasione del congresso dell’Associazione Europea per lo Studio del Fegato (EASL) sono stati presentati nuovi dati late-breaking che dimostrano l’efficacia a...

×
Immagine Popup